Zuppa d’orzo con azuki e barbe di frate

Una buona zuppa è quel che ci vuole per scaldare il corpo ancora infreddolito dalle ultime (si spera) gelate invernali, ma con il sapore e la leggerezza della primavera. E così l’orzo e i fagiolini di soia verde, incontrano la freschezza delle barbe di frate dal gusto vagamente simile a quello delle biete, e tutta la fragranza di un buon olio extravergine d’oliva a crudo a condire il piatto.

1425566560488-1

INGREDIENTI
Per 4 persone

200 gr di orzo perlato
200 gr di azuki (soia verde)
Un mazzetto di agretti (barba di frate)
2 o 3 carote
Olio extravergine d’oliva
Sale

1425567020535-1

Vediamo insieme come si fa

Mettere gli azuki in ammollo (come si fa per altri legumi) per almeno 8 ore. Io di solito li metto la sera e li utilizzo la mattina seguente

Lavare le barbe di frate in acqua fredda corrente, eliminare le radici e lessare in acqua bollente salata per 5 minuti circa.

Scolare gli azuki (eliminare l’acqua di ammollo) e mettere in una pentola capiente

Lavare, scolare l’orzo e unire alla soia e alle carote lavate, pelate e tagliate a cubetti

Coprire il tutto con acqua (o brodo vegetale) lasciar cuocere per 30-35 minuti o fin quando risulteranno di vostro gradimento

Aggiustare di sale alla fine (per evitare che la buccia dei legumi resti dura) e aggiungere liquido secondo i gusti

Impiattare, unendo un ciuffo di agretti e olio extravergine a crudo… e la zuppa d’orzo con azuki e barbe di frate è pronta

Precedente Panna cotta alla vaniglia e zafferano Successivo Bruschette di bufala e agretti