Hummus di barbabietola

Coltiviamo le rape rosse nel nostro orticello già da qualche anno e devo dire che mi danno soddisfazione perché, in fondo non chiedono molto, ma hanno una buona resa e i bambini si divertono a raccoglierle imitando Tappo, il coniglio, amico di Winnie Pooh.
Eh sì, qui si scomodano personaggi famosi, di quelli con le orecchie lunghe e la coda a pon pon.

Personaggi di fantasia a parte, ce n’è uno in carne, ossa e tanto cuore, a cui devo l’ispirazione di questo hummus. Lei è Carla, la mia adorata @mayazetaci di instagram.
Faccio un passo indietro per dire che io non son tipo di facili lusinghe, ma Carla si è guadagnata pian piano, tutta la mia stima e, seppur a distanza, il mio affetto. Basta seguire il suo profilo IG, per comprendere con quanta energia, dedizione e sentimento, Lei si spenda (con successo) in cause animaliste, riuscendo talora, a coinvolgere anche volti noti del mondo dello spettacolo.

Per tornare alla rapa rossa, sono solita cuocerla al forno e dopo averla privata della buccia, consumarla a tocchetti in insalata. La foto dell’hummus preparato da Carla, però mi ha proprio stuzzicata e anche se ero un po’ scettica sul risultato, ho dovuto ricredermi. Ne è uscita una crema buonissima e intrigante, che non chiede altro che di essere spalmata sul pane e trangugiata (cosa che, per inciso, ho fatto più e più volte).
Per questo hummus di barbabietola, ho seguito la ricetta di fiorfiore Coop, perché (chiedo venia) quella di Carla l’ho persa, ma credo che si avvicini alla sua.

1414521465563

HUMMUS DI BARBABIETOLA

1/2 rapa rossa cotta
1 tazza di cannellini lessati (in mancanza dei cannellini, ho usato i ceci)
1 cucchiaio di succo di limone
1 cucchiaio di tahin
1 cucchiaio di salsa di soia
1 cucchiaino di senape
4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
Sale q.b.

Eliminare la buccia della rapa cotta, tagliare a pezzetti e versare nel bicchiere del mixer a immersione, insieme agli altri ingredienti.
Ridurre il tutto in crema.
Più semplice di così.

fiorfiore in cucina (rivista di ricette e cultura gastronomica Coop) propone di abbinare l’hummus di barbabietola, ad una polentina, lasciata raffreddare e poi tagliata a listarelle da friggere in olio e rosmarino tritato.
Non vedo l’ora di (ri)provare!

Precedente Lisbona e le Pasteis de Belem Successivo Vellutata di broccoli e cannellini

4 commenti su “Hummus di barbabietola

  1. Ciao Marilena !!! Ho giusto giusto delle rape rosse che mi aspettano. Mi sa che proverò a farle così stavolta, sono curiosa del risultato. Un abbraccio

  2. Questo piatto mi incuriosisce moltissimo… A conti fatti, non ho mai utilizzato le rape rosse in cucina… A giudicare dal risultato, un’imperdonabile mancanza e una lacuna da colmare.
    Un abbraccio
    Lore

I commenti sono chiusi.